Borsa Merci Telematica Italiana - Testata per la stampa

SAI

Istituita ai sensi del Decreto del Ministero delle Politiche Agricole del 6 aprile del 2006 n. 174 e successiva modifica, il SAI rappresenta una figura professionale assolutamente inedita nel panorama agricolo nazionale. Esso svolge funzioni di intermediazione unicamente riferite alle negoziazioni telematiche di BMTI e, in tale contesto, gode di un accesso esclusivo e diretto all'interno del sistema telematico di contrattazione.
Il ruolo preminente del Soggetto Abilitato è quello di raccogliere e gestire ordini telematici per conto di operatori professionali (già appositamente accreditati presso la Borsa Merci Telematica Italiana), per fungere da tramite nell'accesso alle negoziazioni telematiche. E' attraverso il SAI, quindi, che l'Operatore professionale Accreditato può operare all'interno del sistema telematico di contrattazione.
 
I SAI vengono iscritti in un apposito elenco tenuto dalla Deputazione Nazionale, l'organo terzo con funzioni di Vigilanza e di indirizzo generale della Borsa Merci Telematica Italiana. 

 

Perché diventare SAI.:

 

Servizi offerti dai SAI:

 

Possono diventare SAI:

 

Che requisiti deve possedere un SAI:

 

Si precisa che per tutte le imprese non operanti nel campo della mediazione o della rappresentanza del commercio è necessario inserire, all'interno dell'oggetto sociale, il riferimento relativo all'attività di intermediazione telematica.
La procedura di iscrizione, inoltre, prevede un costo per il pagamento una tantum della tassa di concessione governativa (168,00 €), previsto dalla legge per le iscrizioni negli elenchi pubblici.

Si ricorda infine, che l'iscrizione a Soggetto Abilitato all'Intermediazione (SAI) può avvenire mediante le seguenti due modalità di adesione:  Pacchetto Base o Pacchetto Plus. 

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Documenti

 
 

Approfondimenti