1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
  1. Form di ricerca
  2. Mappa del sito
  3. Menu delle utilità
    1. Guida al sito
  4. Grafiche alternative
    1. Dimensione carattere: normale
    2. Dimensione carattere: grande
    3. Versione ad alto contrasto
  1. Italiano
  2. English
  1. Aggiungi ai preferiti
  2. Invia questa pagina per email
  3. Versione stampabile della pagina

Contenuto della pagina

SOCIETÀ AGRICOLA DE ALBENTIIS S.S.

 

Operatore Accreditato

 

 

Contatti

 

SOCIETÀ AGRICOLA DE ALBENTIIS S.S.

 

IT01788290672

 

Teramo (TE)

 

Corso de Michetti , 50 - 64100

 
.
 

+39 085 50328 - +39 0861 250352

 

+39 328 9280713 - +39 329 2737063

 

+39 0861 250352

 
 

 

L'azienda

 

L'antica azienda agricola, di proprietà della famiglia de Albentiis da oltre cinque generazioni, si estende su una superficie di 30 ettari nei pressi del borgo medievale di Guardia Vomano di Notaresco (TE), che conserva l'antica abbazia romanica di San Clemente, eretta alla fine del IX secolo. 
L'azienda gode di una posizione favorevole fra mare e montagna, sulla bassa collina abruzzese, a circa 200 m. sul livello del mare, con esposizione prevalente a sud e clima temperato, e si dedica a produzioni tradizionali di seminativi (cereali, girasole, leguminose), mediante il metodo della rotazione agraria, e di colture specializzate quali l'ulivo. Dal 1998 è sottoposta a regime biologico (Reg. CE n. 834/2007 e n. 889/2008) controllato dall'Istituto Mediterraneo di Certificazione.
Il patrimonio olivicolo dell'azienda è costituito da 1.881 piante di cui, 1.391 nell'uliveto specializzato, e 490 sparsi in terreni a coltivazione promiscua. L'uliveto specializzato è costituito da varietà messe a dimora nel 1974, con prevalenza di Leccino integrata da Maurino, Pendolino e da 83 ulivi centenari di cultivar autoctone come il Tortiglione e la Carboncella. Tra le piante sparse sono presenti 320 ulivi centenari di varietà autoctone come il Tortiglione, la Dritta, la Carboncella e la Gentile di Chieti, integrate da altre cultivar come il Frantoio, il Leccino e il Pendolino.
La raccolta, effettuata con le reti, viene attuata direttamente sulla pianta, mediante brucatura e pettinatura manuali e con l'ausilio di apparecchi meccanici non invasivi (abbacchiatori elettrici); al fine di evitare danni al frutto, il brevissimo stoccaggio temporaneo e il trasporto prima della molitura vengono effettuati in contenitori traforati.
Per la lavorazione delle proprie olive, l'azienda si serve del vicino frantoio oleario "Eredi Gramenzi Umberto", accreditato per il trattamento delle olive da agricoltura biologica e delle olive finalizzate alla produzione dell'olio extravergine d'oliva "Pretuziano delle Colline Teramane D.O.P.". Il frantoio è organizzato con un sistema di lavorazione "continuo", che prevede, prima della molitura effettuata con le tradizionali macine in pietra ruotanti a bassa velocità, il defogliamento e il lavaggio meccanico. La lavorazione prosegue con frangitori meccanici, che precedono la gramolatura, per poi arrivare alla separazione dell'olio dall'acqua, utilizzando il metodo di sgocciolamento a freddo Sinolea® e la centrifugazione (decanter). 
La molitura, effettuata subito dopo la raccolta (al massimo entro 24 ore), assieme all'estrazione dell'olio con il frantoio di tipo "continuo" a freddo (temperatura massima consentita 27° C), permettono di ottenere un olio di elevata qualità che conservi immutate le sue ottime proprietà organolettiche e nutrizionali.
La produzione dell'azienda è caratterizzata da 3 diverse varietà di olio extravergine d'oliva biologico, ciascuna con proprie caratteristiche gustative ed olfattive:

 
  • "Fonte Appennino", dal fruttato medio, sapore morbido e delicato con retrogusto leggermente amabile; presenta un blend a prevalenza di cultivar Leccino, integrato dalle varietà autoctone presenti nell'uliveto specializzato.
  • "San Clemente", che prende il nome dalla vicina Abbazia Romanica, ottenuto dagli ulivi centenari delle antiche cultivar teramane; presenta un blend a prevalenza di Tortiglione, integrato da Dritta, Carboncella e Gentile di Chieti, dal fruttato medio, sapore più deciso, retrogusto amaro e leggermente piccante.
  • "Castrum Guardiae - Pretuziano delle Colline Teramane D.O.P.", dall'antica denominazione del vicino borgo medievale di Guardia Vomano, ottenuto seguendo l'apposito disciplinare, che permette di ottenere un olio dal fruttato medio, equilibrato nel gusto, con sapore più morbido e vellutato e retrogusto mediamente amaro e piccante.

L'azienda aderisce al sistema di rintracciabilità di filiera dell'olio, dalla fase di coltivazione delle olive alla spedizione del prodotto finito, promosso dall'Unaprol e certificato dal RINA secondo la norma UNI EN ISO 22005:2008. Le informazioni relative alle nostre produzioni olearie sono gestite, in qualità di capofiliera, da Aprol Abruzzo s.c.a..
Al fine di garantire l'integrità qualitativa del prodotto per il periodo indicato in etichetta, l'olio è confezionato in bottiglie di capacità non superiore ai 75 cl. (olio filtrato) ed in lattine di capacità non superiore ai 5 litri (olio non filtrato), da conservare in ambienti freschi, asciutti e lontano da fonti di luce e di calore, ad una temperatura compresa tra i 14 e i 20° C. Con le basse temperature l'olio può andare soggetto a congelamento, per cui, prima di iniziarne il consumo, occorre riportare il recipiente a temperatura ambiente (16-18° C) per alcuni minuti, agitandolo ripetutamente per agevolare il ritorno del prodotto allo stato naturale.

 
 

 

Immagini Azienda

 
 

 

Brochure

 

 

Mercati su cui opera

 
 

Menu di sezione

Entra in Mercato
Deputazione Nazionale Camere di Commercio
  1. Cookie Policy
  2. Copyright
  3. Disclaimer
  4. Website info
  5. FAQ
  6. Glossario
  7. Links
  8. Contatti


Borsa Merci Telematica Italiana S.C.p.A. (BMTI S.C.p.A.) | Viale Gorizia 25/C - 00198 Roma | P. IVA 06044201009 | e-mail: info@bmti.it | e-mail PEC: bmti@ticertifica.it

Capitale Sociale € 2.387.372,16 – Iscrizione C.C.I.A.A. di Roma 88251/2000 (10/04/2000)

  1. Valida il codice XHTML della pagina corrente - collegamento al sito, in lingua inglese, del W3C
  2. Valida il codice CSS - collegamento al sito esterno, in lingua inglese, del W3C
  3. Vai alla dichiarazione di accessibilità

Realizzato con il CMS per siti accessibili FlexCMP ©